‘Un anno in metro Napoli a 2 euro’, ma è una truffa su Facebook
7 Gennaio 2024
Sant’Antioco: il Paradiso nascosto tra le 10 Destinazioni del 2024 di Visit Italy
11 Gennaio 2024
‘Un anno in metro Napoli a 2 euro’, ma è una truffa su Facebook
7 Gennaio 2024
Sant’Antioco: il Paradiso nascosto tra le 10 Destinazioni del 2024 di Visit Italy
11 Gennaio 2024

Messina tra le Dieci Mete da non Perdere nel 2024 secondo Visit Italy

Sulle Orme dell’Autenticità: Messina tra le Destinazioni Imperdibili dell’Anno secondo Visit Italy

Milano, 11 gennaio 2023Visit Italy, il principale canale di promozione indipendente dell’Italia nel mondo, ha appena presentato l’atteso Report 2024 – Il Turismo del Futuro, elaborato dal suo Osservatorio Turistico, che delinea le prospettive del turismo italiano per l’anno in corso. L’analisi condotta offre uno sguardo approfondito sui trend emergenti nel turismo italiano, dalle preferenze dei viaggiatori ai cambiamenti di gusto, alle destinazioni più ambite e alla spesa turistica prevista per il 2024.

Il rapporto evidenzia che il numero di viaggiatori nel 2024 sarà superiore rispetto al 2023, con un 81% dei viaggiatori globali che prevede di effettuare un numero maggiore o uguale di viaggi. L’Italia è confermata come la quinta destinazione al mondo per arrivi turistici internazionali secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), consolidando un trend pre-pandemico.

Una delle tendenze più significative riguarda la pianificazione digitale, con il 61% dei Millennials e della Gen-Z che afferma di essere influenzato dai social media nella scelta delle destinazioni. Questo sottolinea l’importanza crescente della presenza online per attirare i viaggiatori di queste generazioni.

L’offerta turistica italiana si caratterizza per il 39,7% di locali di Food and beverage, evidenziando il patrimonio culinario come una delle attrattive principali. Il 38% è dedicato all’Hospitality, riflettendo la crescente popolarità degli affitti brevi, preferiti per la flessibilità e la personalizzazione che offrono.

Le attrazioni più scelte nel 2023 riflettono una predilezione per i gioielli culturali italiani, con il Palazzo Ducale di Venezia in cima alla lista, seguito da Pompei e il Parco Nazionale del Vesuvio. Roma, Genova e Firenze dominano come destinazioni più cercate sulla piattaforma di Visit Italy.

Guardando al 2024, si prevede un dinamismo negli arrivi, con una diminuzione leggera del 1,7% dei viaggiatori tedeschi e un aumento significativo del 5,3% degli americani. City Pass, app che offrono un accesso agevole a esperienze culturali, attrazioni e trasporti, sono in forte crescita, con un aumento del 127% nel 2023 rispetto al 2022.

Visit Italy ha identificato nel suo report le dieci mete da non perdere nel 2024, e tra queste spicca Messina. La città offre un’alternativa al turismo di massa, consentendo ai visitatori di immergersi completamente nelle tradizioni e nell’identità della comunità locale. La presenza digitale e la sostenibilità sono elementi chiave per il successo di queste destinazioni, che riescono a mantenere intatta la propria identità storica attraverso progetti innovativi. Messina, con la sua ricca storia, culinaria e culturale, si posiziona come una delle destinazioni più promettenti per il 2024, offrendo esperienze autentiche e uniche che rispondono alle nuove esigenze dei viaggiatori.

Marco Palermo
Marco Palermo
Specializzato in comunicazione strategica e brand storytelling, ho lavorato con compagnie come Motorola, eBay ed Ubisoft. Vivo a Milano, sono appassionato di sport e non ho mai perso un match dell’Olimpia Milano.