Bari tra le Dieci Mete da non perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024
Courmayeur tra le Dieci Mete da non perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024
Bari tra le Dieci Mete da non perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024
Courmayeur tra le Dieci Mete da non perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024

Rocca di Mezzo e il Parco Naturale Sirente-Velino: tra le Migliori Mete del 2024 per Visit Italy

Visit Italy rivela le Mete da non Perdere nel 2024: Rocca di Mezzo e il Parco Naturale Sirente-Velino sotto i riflettori internazionali

Milano, 11 gennaio 2023 – Visit Italy, il principale canale di promozione indipendente dell’Italia nel mondo, ha recentemente pubblicato il tanto atteso Report 2024 – Il Turismo del Futuro, un’analisi dettagliata condotta dal suo Osservatorio Turistico, che delinea le prospettive del turismo italiano per l’anno in corso. Attraverso questa analisi, emergono trend affascinanti nel panorama turistico italiano, dalle preferenze dei viaggiatori ai cambiamenti di gusti, dalle destinazioni più ambite alla spesa turistica prevista per il 2024.

In un contesto in cui l’Italia mantiene la sua posizione di quinta destinazione al mondo per arrivi turistici internazionali, secondo l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), si osserva un significativo aumento dell’81% dei viaggiatori globali che prevedono di effettuare un numero maggiore di viaggi nel 2024 rispetto al 2023.

Una delle tendenze più rilevanti evidenziate nel report è l’importanza crescente della pianificazione digitale, con il 61% dei Millennials e della Gen-Z influenzati dai social media nella scelta delle destinazioni. Ciò sottolinea l’essenzialità di una presenza online robusta per attirare i viaggiatori di queste generazioni.

Il patrimonio culinario italiano si riconferma come una delle attrazioni principali, rappresentando il 39,7% dell’offerta turistica, seguito dall’Hospitality al 38%, riflettendo la crescente popolarità degli affitti brevi. Guardando alle preferenze del 2023, i gioielli culturali italiani occupano la vetta della lista, con il Palazzo Ducale di Venezia, Pompei e il Parco Nazionale del Vesuvio come attrazioni più scelte. Roma, Genova e Firenze dominano le preferenze sulla piattaforma di Visit Italy.

Tra le dieci mete da non perdere nel 2024 secondo quanto emerge dal Report redatto dagli esperti di Visit Italy, spicca Rocca di Mezzo e il Parco Naturale Sirente-Velino. Questa incantevole località, situata nel cuore dell’Italia, offre un’esperienza autentica immersa nella natura incontaminata.

Rocca di Mezzo, con la sua atmosfera affascinante e il suo ricco patrimonio storico, si distingue come una destinazione ideale per coloro che desiderano sfuggire al caos urbano e abbracciare la tranquillità della campagna italiana. Il borgo conserva antiche tradizioni e offre una panoramica mozzafiato delle montagne circostanti.

Il Parco Naturale Sirente-Velino, una gemma paesaggistica, abbraccia Rocca di Mezzo ed altri borghi offrendo opportunità per escursioni, passeggiate e attività all’aria aperta. I viaggiatori possono esplorare sentieri panoramici, ammirare la flora e la fauna locali, e godere di un respiro di aria fresca tra le vette delle montagne.

Visitare Rocca di Mezzo e il Parco Naturale Sirente Velino non solo offre un’esperienza immersiva nella natura, ma anche un assaggio autentico della cultura e della storia italiane. La cucina locale, arricchita da prodotti freschi e genuini, soddisfa i palati più esigenti, confermando l’importanza crescente del patrimonio culinario nel turismo italiano.

In conclusione, Rocca di Mezzo e il Parco Naturale Sirente Velino emergono come mete imperdibili nel 2024, riflettendo la tendenza crescente dei viaggiatori verso destinazioni autentiche, naturalistiche e culturalmente ricche. Visit Italy continua a guidare il turismo verso nuove scoperte, e queste gemme nascoste dell’Italia centrale si presentano come destinazioni uniche per chi cerca esperienze memorabili e autentiche.

Marco Palermo
Marco Palermo
Specializzato in comunicazione strategica e brand storytelling, ho lavorato con compagnie come Motorola, eBay ed Ubisoft. Vivo a Milano, sono appassionato di sport e non ho mai perso un match dell’Olimpia Milano.