Forte di Bard e la Campagna di Successo con Visit Italy
3 Gennaio 2024
Messina tra le Dieci Mete da non Perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024
Forte di Bard e la Campagna di Successo con Visit Italy
3 Gennaio 2024
Messina tra le Dieci Mete da non Perdere nel 2024 secondo Visit Italy
11 Gennaio 2024

‘Un anno in metro Napoli a 2 euro’, ma è una truffa su Facebook

Sventiamo la truffa ai danni di Naples Pass: Come Facebook è stato invaso da una frode che minaccia la credibilità della card turistica ufficiale di Napoli!

Naples Pass, la card turistica ufficiale della città di Napoli, patrocinata dal Comune di Napoli e gestita della Visit Italy Srl, è diventata in questi giorni il bersaglio di una truffa che si sta diffondendo attraverso i social media. In particolare, una pagina fake su Facebook, intitolata “Metropolitana di Napoli”, sta pubblicizzando un’offerta ingannevole che promette un intero anno di viaggi in metropolitana a soli due euro.

L’inganno sembra allettante, considerando che il costo di un singolo biglietto è di 1.20 euro. Tuttavia, è importante sottolineare che questa proposta è una chiara truffa, replicata con modalità simili a quanto già avvenuto a Milano e Roma.

La truffa consiste nel promuovere una presunta offerta commerciale attraverso la pagina Facebook, in cui si afferma che Naples Pass avrebbe lanciato un’iniziativa per ottenere una carta che consentirebbe viaggi gratuiti in metropolitana per l’intero anno. Tuttavia, Visit Italy Srl, l’azienda dietro Naples Pass, ha prontamente smentito qualsiasi coinvolgimento in questa iniziativa fraudolenta attraverso una nota ufficiale.

“Riguardo alla presunta offerta commerciale relativa a un falso abbonamento annuale a 2€, diffusa su Facebook, desideriamo specificare che Naples Pass è completamente estranea a tale iniziativa. Ci dichiariamo vittime di una frode online perpetrata da terzi e distante dalla nostra legittima attività.” dichiara Visit Italy Srl.

La truffa non si limita alla falsa offerta, ma coinvolge anche commenti di utenti falsi, con profili sospetti, che affermano di aver sperimentato con successo la tessera contraffatta. Alcuni di questi commenti sostengono di aver verificato l’offerta con il supporto del governo, cercando così di ingannare ulteriormente gli utenti.

Tuttavia, coloro che sono caduti nell’inganno e cercato di ottenere la card hanno riportato di essere stati vittime di una truffa. “Mi avete fregato 10 euro anziché 2… Non affidatevi a questi incapaci,” avverte un utente, mentre un altro conferma: “È una truffa. Mi è toccato bloccare la carta di credito. Non abboccate, a dispetto dei commenti che leggete.”

In conclusione, è fondamentale diffidare da offerte troppo allettanti che circolano sui social media, verificare sempre le fonti ufficiali e prestare attenzione a commenti sospetti. Visit Italy e Naples Pass non stanno promuovendo offerte commerciali attraverso Facebook, e la collaborazione con tali iniziative è completamente estranea. La vigilanza e la consapevolezza sono gli strumenti principali per evitare cadere vittima di truffe online.

Marco Palermo
Marco Palermo
Specializzato in comunicazione strategica e brand storytelling, ho lavorato con compagnie come Motorola, eBay ed Ubisoft. Vivo a Milano, sono appassionato di sport e non ho mai perso un match dell’Olimpia Milano.